Il mio blog

Parigi, la mia prima città!

I miei viaggi

Viaggio da quando ero in fasce, sono figlia di emigranti e a pochi mesi mia madre raggiunse mio padre a Parigi, dove lavorava come fabbro e per passione faceva il fotografo per gli eventi importanti (matrimoni, battesimi, eccetera...) dei vari amici e conoscenti. Poi, ci siamo trasferiti in Germania, quindi si viaggiava per andare in ferie d'estate o per Natale. Da ragazzina, invece, ho viaggiato in lungo e in largo per l'Italia, infatti, la conosco bene, fortunatamente e, anzi, mi sarebbe piaciuto approfondire meglio la conoscenza di alcune città. Da sempre amo viaggiare, ma di viaggi oltreoceano, ne ho fatti pochi, un pò perché mi sono sposata giovane e ho avuto due bambini molto presto e poi perché le mie finanze non me lo permettevano. Le mie risorse servivano per i miei figli, dato che l'elemento che ho sposato, non ha mai fatto il padre, perciò...i viaggi erano un lusso. Nonostante questo, però, i miei figli conoscono gran parte dell'Europa, molte città importanti d'Italia e i due grandi, sono stati con me nel Nord America e in Messico (caricherò le foto in seguito).

Alla mia tenera età (54 anni), mi rendo conto di non poter fare più tante cose che avrei voluto fare da ragazzina, ma tutto ciò che potrò vedere prima di morire, lo vedrò.

 

Cammino di Santiago

Più o meno quattro anni fa, sono venuta a conoscenza del Cammino di Santiago. So che può sembrare strano, ma non sapevo dell'esistenza di questi "cammini", in tante parti del Mondo e non avrei mai immaginato si potessero fare tutti questi chilometri a piedi, dormire per terra, a qualunque età, insomma, ho vissuto con i paraocchi per tutti questi anni! Ora, però, li ho tolti, ho capito che questo sarà un percorso che voglio fare e mi sto preparando. Avrei voluto partire in Aprile di questo 2020, ma non ho avuto il permesso di prendere le ferie, quindi, mi sono programmata per la fine di Luglio e tutto Agosto. Non so se ce la farò, se le mie gambe reggeranno, se resisterò a tutto quel caldo, insomma, non so nulla ed è ovvio che sia così, ma ho tanta forza di volontà, ho il coraggio come ho sempre avuto in tutta la mia vita e ho il sostegno dei miei figli, quindi...incrocio le dita per me. E' una sfida che non posso evitare in questa mia deludente esistenza, voglio e devo fare qualcosa "per me", voglio riuscire a terminare qualcosa di importante, visto che non ho mai portato a termine niente, in tutti questi anni. Si, è una vita di rimpianti, la mia, ma è la mia vita, non posso cambiarla, ma posso migliorarla. Il mio "cammino" mi dovrà dare qualcosa di cui ho bisogno, un pò di amore, di pace, di speranza per me e per i miei figli. Ho bisogno di questo per ricominciare ad avere "speranza", che ho perduto nell'ultimo periodo di confusione totale. Ora ho le idee chiare, mi dispiace solo di aver scoperto tutto questo così tardi, altrimenti, la mia vita sarebbe stata completamente diversa. Sarei stata una pellegrina a vita, lo desideravo tanto, ma il corso degli eventi mi ha portato verso altri cammini, in salita perenne e molto duri, ma sono qui e ora affronterò il cammino che ho sempre desiderato, nonostante sia, anche questo, in salita, ma anche in discesa e sarà faticoso, ma lo farò con l'amore che ho nel cuore, voglio faticare, piangere dal dolore, emozionarmi per la Natura che incontrerò, per gli animali che mi verranno vicini e che accarezzerò...si, lo voglio!